Il genere nacque alla fine degli anni ottanta quando alcuni gruppi di Death-Thrash aggiunsero al loro sound influenze Grind e un cantato Growl di una violenza fino ad allora mai sentita.Il sound è caratterizzato da chitarre fortemente distorte con accordature ampiamente ribassate, un ruolo preminente dei bassi nella produzione sonora, groove molto rapidi ed essenziali, generalmente basati su variazioni del blast beat. Si distingue dal death “classico” per le alte velocità di esecuzione, andando spesso sopra i 200 bpm, e dal technical death metal poiché, nonostante il forte contenuto tecnico, spesso sono assenti i numerosi cambi di tempo presenti in quest’ultimo sotto-genere. La voce è generalmente un growl di tonalità molto bassa con rari momenti di scream, che contribuisce all’inintelligibilità dei testi; liriche che richiamano spesso argomenti sanguinosi o truculenti, anche se nel caso di alcuni gruppi possono comparire anche tematiche comuni al death metal come l’anticristianesimo, l’occultismo, la guerra, la violenza e la morte.

I Cannibal Corpse rappresentano l’esempio più fulgido del brutal death metal. La loro fama e il loro status di gruppo di “culto” ha permesso loro di ottenere discreta notorietà anche al di fuori del loro ambiente, conferendo visibilità ad un genere che ha tuttora le dimensioni di un fenomeno underground, data la difficoltà d’ascolto e la ricerca di un suono particolarmente estremo.

Autore modifica: DarkShiny (data: Mar 13 2009, 16:19)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Questa è la versione 1. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.