This Mortal Coil è un progetto di Ivo Watts-Russell, presidente dell’etichetta discografica 4AD, fondato nel 1983. Dal momento che raccoglie membri di altri gruppi già esistenti, This Mortal Coil è da considerarsi un supergruppo. I lavori del gruppo consistono in brani prevalentemente cupi, molte cover di gruppi e artisti più o meno conosciuti come Big Star, The Apartments e Tim Buckley. Diverse canzoni dell’album It’ll End in Tears sono cantate da Elizabeth Fraser del gruppo scozzese dei Cocteau Twins, come la famosissima Song To The Siren (famosa per la sua apparizione in pellicole come Strade perdute di David Lynch e come accompagnamento della pubblicità del profumo Noa di Cacharel).

Nel 1998 Watts-Russell ha creato un nuovo supergruppo simile a This Mortal Coil chiamato The Hope Blister che accoglie artisti del calibro di John Fryer e Louise Rutkowski.

Il gruppo This Mortal Coil prende il nome da un passo dell’Amleto dove il vocabolo “coil” è utilizzato con il significato di “disturbo, fastidio”.

“What dreams may come, when we have shuffled off this mortal coil, must give us pause.”
Amleto, Atto III, Scena 1, linea 67

Autore modifica: undomiel84 (data: Mag 4 2008, 23:06)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 1. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti
Componenti
Etichette