Gruppo inglese del periodo post-punk, i Monochrome Set si formano nel 1978 e sono artefici di un suono originale basato sulla chitarra e sulla timbrica vocale del leader Bid, originario di Calcutta. Dopo alcuni singoli per l’etichetta Rough Trade e vari cambi d’organico, la band si stabilizza in formazione a quattro: Bid, Lester Square e Andy Warren ( entrambi già con Adam & the Ants) e il batterista J.D. Haney ( ex Art Attacks). Il suono, almeno all’inizio, ricorda certe atmosfere alla Caravan soprattutto per il timbro vocale di Bid (” una via di mezzo fra il conte Dracula e Bing Crosby), lo definirà la stampa) e per certi intrecci strumentali di matrice jazz-rock insaporiti da qualche ritmo esotico. I risultati sono più che interessanti e il gruppo vive un buon momento di successo, attira l’attenzione della critica e lavora col regista Tony Potts. STRANGE BOUTIQUE e LOVE ZOMBIES sono i capitoli più stimolanti della loro produzione, pieni di piccole invenzioni e citazioni. Ancora un album, ELEGIBLE BACHELORS, giudicato tra i migliori dischi del 1982, poi il fragile equilibrioall’interno del gruppo si spezza. Alla fine del 1981 se ne va Haney ( suonerà con i Triple Threat), sostituitoper breve tempo da Morris Windsor, ex Soft Boys. Poi anche Square abbandona la formazione per pubblicare da solista il singolo The Plug. Nei due anni che seguono Bid riorganizza il gruppo con Warren e i nuovi James ” Foz” Foster e Nicholas Wesolowsky, con qualche intervento della tastierista Carrie Booth. Con loro lascia la Cherry Red e approda la Blanco Y Negro, etichetta indirizzata verso una new wave piuttosto morbida. I brani JACOB’S LADDER mostrano il nuovo corso del gruppo, un pop leggero ma di eccelente fattura che ricorda Beatles e XTC. THE LOST WEEKEND rivela uno stile più disimpegnato e attinge a piene mani del vecchio repertorio (molti brani portano ancora la firma di Haney). Nonostante il buon rapporto strumentale del chitarrista Foster, lo scarso affiatamento interno e le insoddisfacenti vendite convincono Bid a porre fine alla vita dei Monochrome Set: FIN è l’album d’addio, con registrazioni dal vivo raccolte lungo l’intera carriera. Bid intrapende una carriera solista che frutta soltanto qualche singolo passato inosservato. Nel 1990 il gruppo si riforma ancora con i veterani Bid, Square e Warren e con i nuovi Orson Presence e Mike Slocombe. Primo frutto del nuovo corso è il discreto DANTE’S CASINO, cui fanno seguito in rapida successione altri album di tono minore, fino al definitivo scioglimento avvenuto nel 1995. Bid e Presence si ritroveranno negli Scarlet’s Well

Autore modifica: ilconiglio (data: Lug 21 2008, 20:47)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 2. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti
Componenti
Etichette