Biografia

I Soundgarden nascono nel 1982 con il nome di The Shemps, grazie a Chris Cornell (voce e batteria) e Hiro Yamamoto (basso). Con l’arrivo nel 1984 di Kim Thayil alla chitarra, ai tempi DJ del college che Cornell frequentava, e di Scott Sundquist alla batteria (ingresso quest’ultimo che darà modo a Cornell di concentrarsi solo sulla voce) il gruppo cambia il nome in Soundgarden.
Il nome del gruppo, Soundgarden, deriva da un’installazione artistica di Douglas Hollis che si trova a Seattle, chiamata appunto “A Sound Garden”, in cui il soffiare del vento produceva strani suoni.
I Soundgarden, con la nuova formazione, registrano due canzoni per la compilation Deep Six (C/Z Records) solamente dopo aver partecipato ad una rarissima compilation in cassetta, dalla tiratura di 250 copie, chiamata Phyrric Victory in cui compaiono pezzi di gruppi che rappresentano l’avanguardia grunge del periodo, come Melvins, Green River e Skin Yard. Sub Pop 200 della Sub Pop Records fece esplodere l’attenzione verso il gruppo.

Nel 1986 Scott Sundquist lascia i Soundgarden e viene sostituito da Matt Cameron, ex batterista degli Skin Yard

Nell’ottobre 1987 viene pubblicato Screaming Life, l’EP di esordio. Il gruppo voleva intitolarlo Total Fucking Godhead, ma l’idea venne rifiutata.

Nella primavera del 1988 iniziarono le sessioni di registrazione per l’album su SST, Ultramega OK (pubblicato nel novembre dello stesso anno). Parte del materiale venne registrato a Seattle, e parte a Newberg nell’Oregon. Il disco, nonostante la produzione indipendente, ebbe un buon riscontro di vendita, anche se ancora non riuscì a rendere su disco l’energia sprigionata dal gruppo durante i concerti.

Nel 1989 realizzano il primo album per una major (la A&M Records), Louder Than Love. Sarà il primo album che li farà conoscere al grande pubblico, riceve infatti recensioni positive dalle maggiori riviste musicali, non solo quelle di settore, ed arriva a piazzarsi alla posizione 108 nelle classifiche statunitensi. Nello stesso anno il bassista Hiro Yamamoto lascia il gruppo e viene rimpiazzato da Jason Everman, ex membro dei Nirvana, sostituito poi a sua volta da Ben Sheperd nei primi mesi del 1990.

La nuova formazione, nel 1991, realizza l’album Badmotorfinger. L’album ottiene un maggior successo del precedente, arrivando a piazzarsi alla posizione 39 delle classifiche grazie al singolo Outshined.

Nel 1994 esce uno dei lavori fondamentali della band: Superunknown, preceduto dal singolo Spoonman. L’album, trascinato dalla suddetta Spoonman e dall’hit Black Hole Sun, esordisce al primo posto in classifica, vende circa tre milioni di copie in tutto il mondo e vince due Grammy Award.

L’ultimo disco realizzato dai Soundgarden è Down on the Upside, del 1996. Nonostante si posizioni al secondo posto delle classifiche, e inizialmente venda un buon numero di copie, non sarà un successo come il precedente Superunknown, probabilmente anche perché il grunge in quel periodo stava conoscendo il suo declino. L’album diventò comunque disco di platino, e la band partecipò al festival Lollapalooza come headliner.

Dopo la partecipazione al Lollapalooza, ed il termine del tour di Down on the upside, iniziarono a circolare voci che volevano che la band stesse avendo dei duri contrasti interni. Queste voci ebbero conferma il 9 aprile del 1997, giorno in cui la band annuncia lo scioglimento, sancito da un greatest hits, A-Sides, pubblicato pochi mesi dopo l’annuncio.

Autore modifica: felletti (data: Feb 6 2008, 11:15)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 2. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.