Biografia

Richie Kotzen (nato il 3 febbraio 1970 in Pensilvania) è un chitarrista, un cantante e un cantautore americano. Alla giovane età di cinque anni, Richie Kotzen è stato preso dalla musica e come primo strumento iniziò a suonare il pianoforte.

Intorno all’età di sette anni fu ispirato dai newyorkesi KISS all’utilizzo della chitarra elettrica. Iniziò la sua carriera in una band chiamata Arthurs Museum. Kotzen in seguito, fu scoperto dalla Mike Varney’s Shrapnel Records e registrò il suo primo album all’età di 19 anni. Durante lo stesso anno, venne inserito nelle copertine di molteplici pubblicazioni riguardanti il mondo della chitarra. Nel 1989 creò il video Rock Chops nei quali evidenziava molte delle sue tecniche formative che hanno portato il suo stile ad essere riconosciuto al primo ascolto.

Nel 1991, all’età 21 anni, Kotzen fece il suo grande debutto quando si unì alla rock band Poison, con i quali si impegnò alla co-produzione e all’esecuzione dell’album Native Tongue. Quest’album produsse due top twenty singles, i quali furono scritti proprio da Richie : “Stand” e “Until You Suffer Some (Fire & Ice)”. Kotzen fu successivamente espulso dalla band quando venne scoperto il suo coinvolgimento emotivo con Deanna Eve, ex-fidanzata del batterista Rikki Rockett, facente parte dei Poison. Kotzen e Eve si sposarono ed in seguito divorziarono. Nel 1999 Kotzen prese il posto di Paul Gilbert come chitarrista nella rock band di successo Mr. Big.

Kotzen mantenne alto il nome della band e del loro enorme successo. Contribuì a vari album dei Mr.Big, quali Get Over It e Actual Size, nel quale venne inclusa la canzone scritta da Kotzen, “Shine” che venne subito molto apprezzata e prese la prima posizione sulle chart made in Japan. Seguendo lo scioglimento dei Mr.Big, Kotzen rilasciò l’album solista Change, nel 2003.

Nel 2002 acquistò una costruzione a Los Angeles dove fondò uno studio di registrazione e produzione. Da allora è un artista molto acclamato per i suoi album solisti di successo e dalle collaborazioni con varie figure del rock, jazz, e della fusion inclusa la leggenda del jazz Stanley Clarke.

A metà del 2006, Kotzen aprì la tournè dei Rolling Stones in Giappone.

Strumenti ed Equipaggiamento :

Nella maggior parte della sua carriera, Richie ha utilizzato chitarre Fender, il quale marchio tutt’ora, ha in produzione due modelli con la sua nomenclatura, ovvero i modelli Stratocaster (STR-145RK) e Telecaster (TLR-155RK). Il modello più usato, è la Stratocaster, personalizzato e reso riconoscibile dal suo pickguard madreperlato, molto amato da Richie.

Discografia:

(la quale conta 52 album allo stato attuale)

- Solo Albums -

* (1989) Richie Kotzen
* (1990) Fever Dream
* (1991) Electric Joy
* (1994) Mother Head’s Family Reunion
* (1995) Inner Galactic Fusion Experience
* (1996) Wave of Emotion
* (1996) Times Gonna Tell (EP)
* (1997) Something to Say
* (1998) What Is
* (1999) Bipolar Blues
* (1999) Break It All Down
* (2001) Slow
* (2003) Acoustic Cuts
* (2003) Change
* (2004) Get Up
* (2004) The Best of Richie Kotzen
* (2006) Instrumental Collection: The Shrapnel Years
* (2006) Aisenshi ZxR (covers of songs from the Gundam series)
* (2006) Into The Black
* (2007) Return Of The Mother Head’s Family Reunion (Japan & Europe)
* (2007) Go Faster (US only)

- Con il chitarrista Greg Howe -

* (1995) Tilt
* (1997) Kotzen/Howe Project

- Bands di formazione -

Arthurs Museum

* (1988) Gallery Closed

Poison

* (1993) Native Tongue

Mr. Big

* (1999) Get Over It
* (2000) Deep Cuts
* (2001) Actual Size
* (2002) In Japan
* (2004) Influences & Connections - Vol. 1

Vertú

* (1999) Vertú (project with Stanley Clarke and Lenny White)

Forty Deuce

* (2005) Nothing to Lose

- Collaborazioni -

* (1996) Sticky Wicked (with TM Stevens)
* (1996) Ground Zero (with TM Stevens)
* (1996) Only You (with TM Stevens)
* (1999) Not So Innocent (with Jesse’s Powertrip)
* (2000) Mikazuki in Rock (with Mikazuki Tekkodan)
* (2000) Submarine (with Gregg Bissonette)
* (2003) All That I’d Be (with Steve Saluto)
* (2004) Nowhere To Go (with Takayoshi Omura)
* (2006) Rough Beat (with Steve Saluto)
* (2006) Avalon (with Richie Zito)
* (2007) Live For Tomorrow (with Marco Mendoza)

- Albums di artisti vari -

* (1991) Bill & Ted’s Bogus Journey: Music from the Motion Picture
* (1992) L.A. Blues Authority-“L.A. Blues Authority”
* (1992) The Guitars That Rule The World - Vol. 1
* (1994) L.A. Blues Authority Volume V: Cream Of The Crop
* (1996) Crossfire - (A Tribute to Stevie Ray Vaughn)
* (2000) Bat Head Soup: A Tribute to Ozzy
* (2001) Stone Cold Queen: A Tribute to Queen
* (2002) One Way Street: A Tribute To Aerosmith CD
* (2002) An All Star Lineup Performing The Songs Of Pink Floyd
* (2004) Spirit Lives On: The Music Of Jimi Hendrix Revisited Vol. 1
* (2005) Numbers From The Beast - An All Stars Salute To Iron Maiden

Videografia

* (1989) Rock Chops
* (1993) Seven Days Live (Live shot concert with Poison)(re-released 2006)
* (1994) Mother Head’s family Reunion (Videoclip from the Mother Head’s family Reunion Album)
* (1996) Wave of Emotion (Videoclip from the Wave of Emotion Album)
* (1997) Something To Say (Videoclip from the Something To Say Album)
* (2001) Don’t Wanna Lie (Videoclip from the Slow Album)
* (2001) Shine (Videoclip from Mr. Big’s Actual Size Album)
* (2002) Hi-Tech Rock Guitar
* (2005) Live In South America

Autore modifica: Cloudheaven (data: Gen 30 2008, 21:08)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 4. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti
Etichette