Biografia

Spesso accomunato ai contemporanei Robyn Hitchcock e Julian Cope, Paul Roland è il pù vicino dei tre all’ideale di folksinger. La sua è un’attività regolare, tutta giocata su sottili intrecci di un torbido semiacustico con arrangiamenti per archi, rimandi all’occultismo, alla letteratura gotica di Lovecraft e Poe, ai personaggi dell’epoca vittoriana.
La parte migliore della carriera è tutta confinata nella seconda metà degli ‘80 e a opere di fascino indecifrabile, come il catalogo di DANSE MACABRE o la proposta per chitarra e quartetto d’archi di Happy Families.
La notorietà è minima in patria ma buona in Europa, anche in Italia. Nei ‘90 tuttavia Roland patisce un vistoso declino e vive un ruolo sempre più marginale e di piccolo culto.

DISCOGRAFIA
Burnt Orchids (1985);
DANSE MACABRE (1987);
A Cabinet Of Curiosities (1988);
Happy Families (1989);
Duel (1989);
MASQUE (1990);
ROARING BOYS (1991);
Strychnine (1992);
Sarabande (1992);
Live In Germany 1995 (1996);
GARGOYLES (1997).

Autore modifica: jeanmoro (data: Apr 5 2014, 21:41)

Collegamento alle fonti

Psichedelia, Cesare Rizzi, Giunti, 2001.

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 1. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.