Biografia

Compositore spagnolo (Cadice, 23 novembre 1876 – Alta Gracia, 14 novembre 1946).
Promotore ed artefice della nascita della chitarra moderna classica, sia per l’utilizzo timbrico sia per avere conferito “nobiltà” allo strumento il cui utilizzo tornava ad attualizzarsi nel XX secolo, perché la musica moderna cercava delle peculiarità adatte alla timbrica della chitarra, a differenza del XIX secolo dove cadde nell’oblio. Le sue composizioni fino al 1922 vennero conosciute come “francesi” perché ricordavano modalità di “genere” di musica tipiche della scuola francese. Tali generi avevano come modello Debussy, Isaac Albéniz (ciclo dei pezzi per pianoforte intitolato Iberia) e alcune composizioni di Maurice Ravel.
Falla ricevette una richiesta dalla rivista “Revue musicale”, allora diretta da Prunières, di scrivere una composizione per commemorare il lavoro di Debussy. Nell’agosto del 1920 compose L’homenaje, “Piece de guitarre ècrit pour le tombeau de Debussy”, eseguito da Andrés Segovia e Miguel Llobet.
Scrisse diversi balletti per il Ballets Russes di Sergej Diaghilev, grande impresario del tempo che commissionò lavori per Debussy, Ravel, Stravinskij, Satie, Milhaud, R. Strauss e Prokofiev.
Dopo la guerra civile del 1936 lasciò la Spagna ed emigrò in Argentina dove rimase fino ai suoi ultimi giorni. (HGD)


Autore modifica: hgd07 (data: Apr 6 2009, 13:13)

Collegamento alle fonti

it.wikipedia,org

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 1. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.