Biografia

I Goldfrapp sono un duo inglese che produce musica elettronica. Will Gregory, produttore di musiche per film e collaboratore di Peter Gabriel e Portishead, viene a conoscere per caso delle prime incisioni dell’ancora giovanissima Alison Goldfrapp (che già aveva collaborato con Tricky). Inizia così la collaborazione fra i due, che poi è proseguita fino a formare un vero e proprio gruppo. Il primo brano che compongono insieme è la celebre “Lovely head”, brano divenuto famoso anche in Italia grazie ad uno spot televisivo.
Esce nel 2000 il primo album “Felt Mountain” che ottiene “solamente” un discreto successo in Europa, USA e Giappone. Vengono estratti quattro singoli: “Lovely Head”, “Utopia”, “Pilots (On a Star)” e “Human”. Le atmosfere sono avvolgenti, seduttive, emozionanti; spesso l’impressione è quella di essere di fronte ad ottima musica “da film”, ma alcuni pezzi richiamano il sound dei Portishead (Adrian Utley, bassista dei Portishead collabora al disco). L’album viene insignito del “Mercury Prize”, premio per il miglior album inglese o irlandese. Gli arrangiamenti sono così cesellati che dal vivo occorrono anche quaranta elementi per rendere adeguatamente le sonorità.
E’ del 2002 il secondo album “Black Cherry”: i Goldfrapp cambiano totalmente direzione, approdando verso l’electro-pop (come in “Strict Machine”), a volte avvicinandosi all’industrial (“Train”); alcuni pezzi (“Black Cherry”, alcuni inserti in “Tiptoe”, “Deep Honey”, “Hairy Trees”, “Forever”) richiamano atmosfere da “dream pop” alla Cocteau Twins, con Alison in versione angelica.
Il terzo album “Supernature” esce nel 2005 e si caratterizza per una svolta dai toni glam-rock, come annunciato dal primo singolo “Ooh la la”. L’album rimane finora l’album più venduto e in occasione del 49° Grammy Awards ottiene la nomina per il “Best Electronic/Dance Album”, mentre il singolo “Ooh la la” ottiene quella di “Best Dance Recording”. Nel 2006 viene pubblicata “We Are Glitter”, una compilation di remixes da “Supernature”.
Nel febbraio del 2008 il gruppo pubblica il quarto album, dal titolo “Seventh Tree”. Il disco è ispirato ai generi ‘ambient’ e ‘downtempo’: le melodie sono molto riflessive e lente. I singoli finora estratti sono, in ordine, “A&E”, “Happiness” e “Caravan Girl”.
Nel marzo 2010 esce il quinto album, “Head First”, trainato da singoli di successo quali “Rocket” e “Alive”. Quest’album vede i Goldfrapp cimentarsi con un sound disco puramente “anni ‘80” (ma un pezzo è completamente “fuori dal coro”: si tratta di “Voicething”, con la splendida voce di Alison che traccia avvolgenti traiettorie in un ritmo ipnotico che richiama Philip Glass!). Per promuovere il nuovo lavoro, i Goldfrapp si cimentano nell’ “Head First World Tour”.

Autore modifica: cranforever60 (data: Ago 7 2010, 20:12)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 15. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti
Etichette