Gruppo di culto proveniente da San Francisco, fondato nel 1966 dal chitarrista e cantante Roy Loney e dal chitarrista Cyril Jordan. Inizialmente interpreti di un suono ispirato fortemente dal rock’n’roll dei 50’s e dalla chitarra di Chuck Berry, totalmente fuori posto e fuori tempo, considerato che in quel momento la psichedelia e il flower power la facevano da padrone. Infatti i loro primi lavori: il mini album “Sneakers” del ‘68 e “Supersnazz” del ‘69, passano pressochè inosservati. Agli inizi degli anni ‘70 si trasferiscono a New York dove firmano per la Kama Sutra records, per la quale danno alle stampe due ottimi album, considerati dai critici fra i migliori della loro produzione: “Flamingo” del ‘70 e “Teenage Head” del ‘71. Il loro suono diventa più ruvido e quasi garage, influenzato notevolente dai Rolling Stones, purtroppo ambedue gli album ottengono scarsi riscontri commerciali. Il gruppo in questo periodo suona molto dal vivo e riscuote più popolarità (relativa) in europa e mentre Roy Loney lascia il gruppo nel 1975, sostituito da Chris Wilson (in seguito fondatore dei Barracudas) la band si sposta a Londra, Cyryl Jordan prende in mano la conduzione della band, spostando il suono verso sonorità vicine ai Beatles (periodo Revolver), ai Byrds e agli Stones dei primi album. Nello stesso anno incidono quello che è considerato il loro capolavoro “Shake Some Action” prodotto dal deus ex-machina del pub rock: Dave Edmunds. La loro produzione continua con “Now” del ‘78 e “Jumping in the Night” del ‘79 con il nuovo chitarrista Mike Wilhelm che darà un notevole contributo all’economia sonora della band. Con la sua uscita dal gruppo nel 1982 i Flamin’ Groovies si sciolgono. Ritornano in attività nel 1986 grazie all’interesse di un’etichetta indipendente australiana la AIM Records per la quale incidono un buon album “One Night Stand” con la riproposizione dei loro classici riattualizzati e incisi live in studio, Seguiranno altri due lavori sempre per la AIM nel ‘91 e nel ‘92 “Step Up” e “Rock Juice”, prima di sciogliersi definitivamente nel 1992.

Discografia:
1968 Sneakers (Snazz)
1969 Supersnazz (Epic)
1970 Flamingo (Kama Sutra)
1971 Teenage Head (Kama Sutra)
1976 Shake Some Action (Sire)
1976 Still Shakin’ (Buddah)
1978 Now (Sire)
1979 Jumping In The Night (Sire)
1983 Slow Death Live! (Lolita)
1983 Bucketfull Of Brains (Voxx)
1983 The Gold Star Tapes (Skydog)
1984 Studio ‘68 (Eva)
1984 Supergrease (Skydog)
1984 Studio ‘70 (Eva)
1985 Live at the Whisky a go-go ‘79 (Lolita)
1986 Roadhouse (Edsel)
1986 One Night Stand (AIM)
1989 The Rockfield Session (AIM)
1989 Groovies Greatest Grooves (Sire)
1989 Groove In (Revenge)
1990 I’ll Have a Bucket of Brains (AIM)
1991 Sixteen Tunes (Skydog)
1991 Red Hot Flamin’ Groovies (Disky)
1991 Step Up (AIM)
1992 Rock Juice (National)
1993 A Collection Of Rare Demos & Live Recordings (Marylin)
1993 Rockin’ at the Roundhouse (Mystery)
1994 Live at the Festival of the Sun (AIM)
1995 California Born and Bred (Norton)
1995 Live 68-70 (New Rose)
1996 Oldies But Groovies (AIM)
1996 Supersneakers (Sundazed)
1997 The Flamin’ Groovies in Person!!! (Norton)
1997 Yesterday’s Numbers (Camden)
1998 Grease (Skydog)
1999 Absolutely The Best (Varese)
1999 Shake Some Action with Flamin’ Groovies ( Dressed to Kill)
2000 Backtracks (Cranchi)
2000 Shakin’ (Hallmark)
2002 Slow Death (Norton)
2002 The Flamin’ Groovies (Charly)
2004 Teenage Kicks (Akarma)

Autore modifica: leo64 (data: Feb 19 2009, 20:12)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 3. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.