Confronta

Spiacenti, devi selezionare due revisioni per visualizzarne le differenze.

Versione corrente (version 6, Ago 31 2009, 19:38)

I Digitalism, gruppo tedesco composto da İsmail "Isi" Tüfekçi e Jens "Jence" Moelle, nascono grazie al negozio musicale Underground Solution di Amburgo dove Jence lavora e dove Isi trascorre spesso le giornate. Debuttano nel 2004 con il singolo autoprodotto Idealistic, seguito l'anno successivo dalla hit electro-house Zdarlight, che li consacra al pubblico del clubbing mondiale. Proseguono la loro attività producendo numerosi remix e un ulteriore singolo, Jupiter Room. Solo il 21 maggio 2007 viene pubblicato l'album Idealism[1], che raggiunge le 180 000 copie vendute. Contemporaneamente esce l'EP Pogo, di fatto il quarto singolo della band, contenuto anche nell'album medesimo. L'album contiene anche la re-edit di Fire in Cairo dei Cure, intitolata Digitalism in Cairo. La band è stata più volte paragonata ai Daft Punk, che restano una delle influenze più facilmente percepibili. Proponendosi con un suono prettamente elettronico, tuttavia i Digitalism richiamano spesso e volentieri sonorità e sapori dell'indie rock contemporaneo, fatto nuovo rispetto alla formazione francese a cui sono spesso paragonati. Per questa commistione, e per affinità di circuiti di pubblico, la band è stata spesso associata anche al fenomeno New Rave. Altre affinità sono percepibili nei confronti dei belgi Soulwax e del francese Cassius; in generale, le produzioni dei Digitalism sono vicine a tutta l'onda French Touch, nonostante mantengano un suono di maniera che li rende difficilmente ascrivibili a un genere preciso. Discografia [modifica]