Nato a Buenos Aires da genitori russi di origini ebraiche, ha anche la nazionalità israeliana. Pianista precocissimo, esordì a sette anni nella sua città natale e si perfezionò all’estero a Roma, Salisburgo, Parigi e con Edwin Fischer a Lucerna.
Ha affiancato una prestigiosa carriera internazionale come pianista (in recital solistici, con orchestra e in formazioni cameristiche) ad una brillante carriera di direttore d’orchestra, che attualmente rappresenta la parte principale della sua attività e che lo ha portato a dirigere le maggiori orchestre del mondo.
Come pianista, è affermato interprete di Mozart (di cui ha inciso varie volte l’intero corpus delle sonate e dei concerti per pianoforte e orchestra, come pianista e direttore) e Beethoven (del quale ha inciso l’integrale delle 32 sonate).
La performance di Berlino nel 2006 dell’integrale delle sonate per pianoforte di Beethoven è stata registrata in un cofanetto di 6 Dvd dalla Emi, allegato al quale è presentata la registrazione di una serie di lezioni pubbliche, tenute dal maestro a Chicago, ad alcuni giovani pianisti (tra cui Lang Lang).
Nel corso del 2007 Barenboim riproporrà l’integrale delle sonate beethoveniane presso il South Bank Centre di Londra e il Teatro alla Scala di Milano. Come direttore, è specialista del repertorio tardo-romantico e del repertorio operistico (Mozart, Wagner).
Ha esordito a Bayreuth nel 1981 e ha diretto regolarmente il Festival fino al 1999. Nota la sua interpretazione della Tetralogia wagneriana con la regia di Harry Kupfer, di cui esiste una registrazione in Dvd.
In formazioni da camera, ha suonato con importanti solisti, tra cui la moglie, la violoncellista Jacqueline du Pré, sposata nel 1967 e scomparsa nel 1987.
Nel 2001 sono sorte delle controversie in Israele in seguito alla direzione di musica di Wagner.
Nel 2006, dopo moltissimi anni, lascia la carica di Direttore musicale della prestigiosa orchestra americana Chicago Symphony Orchestra.
È direttore musicale a vita della Staatsoper unter den Linden di Berlino e dell’Staatskapelle Orchestra di Berlino.
Ha fondato l’orchestra West Eastern Divan Orchestra formata da musicisti israeliani e palestinesi, di cui è direttore musicale.
Dirige regolarmente i Berliner Philharmoniker, i Wiener Philharmoniker e l’Israel Philharmonic Orchestra. Dalla stagione 2007-2008 ha assunto, iniziando un rapporto stabile di cinque anni e succedendo a Riccardo Muti, la carica di ‘Maestro scaligero’ del Teatro alla Scala di Milano di cui inaugura, per la prima volta nella sua carriera, la stagione lirica con il Tristano e Isotta di Wagner con la regia di P. Chereau.
Dal novembre del 2007 inizia la colaborazione con la Filarmonica della Scala di cui inaugura la stagione 2007-2008.
Partecipa, sia come pianista che come direttore, ai principali festival internazionali di musica; nel 2007 inaugura, alla testa dei Wiener Philharmoniker, il prestigioso Festival di Salisburgo.

Autore modifica: Su_Tziu (data: Dic 13 2008, 2:37)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 1. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.