Biografia

Current 93 è il principale progetto musicale di David Tibet. Il genere d’appartenenza è . Tra i temi ricorrenti: la fede, la religione, il peccato, la perdizione, la fine del mondo. Con dischi foschi e disturbanti quali Nature Unveiled, i Current 93 hanno influenzato buona parte del rock esoterico a venire. Gli esordi di Tibet, dopo il coinvolgimento nei 23 Skidoo e Psychic TV, trovano concretizzazione nel 1983 nel 12” LAShTAL, musica rituale basata sulla reiterazione di formule legate alla numerologia cabalistica. I lavori immediatamente successivi, Nature Unveiled e Dogs blood rising, ampliano la formula sia nel senso dell’apporto personale, che vede la compagine configurarsi sempre più come collettivo aperto,sia in quello più strettamente musicale. ciò che si ode in quei dischi, ottenuto mediante l’uso filtrato di voci ossessive, loop malsani e percussioni suonate con tempi sghembi, è un risultato ampiamente superiore alla somma delle parti. Gli interessi magico religiosi di Tibet, basati su buddismo tibetano e sull’esoterismo di Aleister Crowley (la Corrente 93 è appunto una delle denominazioni dallo stesso Crowley applicate alla propria dottrina),trovano una cifra sonora capace di sublimare l’afflato apocalittico dell’industrial alla Throbbling Gristle da questi espresso nella nemesi storica della civiltà della macchina, in una dimensione trascendente sebbene in senso infero.
Membro fisso nella formazione aperta,e figura pressocchè insostituibile in C93 è Steven Stapleton, raffinato, visionario, e a suo modo punk, tecnico del suono, punto malfermo di sintesi tra minimalismo, musica csmica e musica concreta.
Sorprende la naturalezza con cui la band è riuscita ad evolversi dal dionisiaco artifizio del caos degli esordi, verso la forma perfettamente cesellata della ballata, la cui purezza cristallina, tuttavia evoca l’angoscia di una condizione umana sospesa ed esposta, con momenti commoventi e litanie che sembrano esibizioni di bardi sciamani con testi che riecheggiano tanto l’Apocalisse di Giovanni quanto Alice nel paese delle meraviglie di Carrol.
Gli esempi probabilmente più riusciti del periodo folk sono da cercarsi in Thunder perfect mind del 1991, o in All the pretty little horses del 1995, che contiene gemme di incantevole ispirazione compositiva quali The Frolic o The inmost light, che si raggrumano da magma di loop, voci ed eventi sonori indecifrabili, riuscendo in perfetta sincronia, a rendere ragione di un itinerario musicale segnato da svolte coraggiose ma mai repentine e sempre autentiche.
E’ da segnalare, infine, sul finire degli anni ottanta un album che sarebbe delittuoso definire di transizione, visto l’elevato valore della proposta sonora, ma difficilmente collocabile nelle categorie industrial, oppure folk. Trattasi di Island, il disco più impregnato di elettronica dei Current, maturato in collaborazione col musicista islandese Hilmar Om Hilmarson, capace di evocare perfettamente le atmosfere nordiche a cui si ispira l’album, avvalendosi in un brano, anche della partecipazione di un’allora misconosciuta Bjork.

Autore modifica: sponda_it (data: Gen 13 2014, 22:54)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 11. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.