Biografia

Burzum è una one-man band fondata nel 1991 in Norvegia, avente come unico membro fisso e fondatore Varg Vikernes, personaggio di spicco del genere.
Nel 2009 Vikernes è stato scarcerato dopo aver scontato una pena di 16 anni(durante i quali ha composto due album dark ambient con solo un distorsore) per omicidio, incendio doloso e detenzione di esplosivi. L’omicidio per cui è stato incriminato è quello di Euronymous, leader dei Mayhem, con cui Vikernes suonò il basso all’inizio degli anni ‘90. Vikernes è anche famoso per essere considerato militante di estrema destra, simpatizzante nazista e razzista. Interpellato in merito Vikernes ha asserito che le sue idee si rifanno a una cultura nordica che per alcuni versi può far pensare al nazismo, ma in sostanza egli non si definisce né si riconosce nazionalsocialista.

L’origine di Burzum risale al 1987, il progetto venne concepito da Varg Vikernes (il cui nome originale era Kristian Vikernes, poi legalmente cambiato), con il nome di Count Grishnackh. Tra il 1988 ed il 1989, Vikernes formò un gruppo chiamato Kalashnikov, che venne poi cambiato in Uruk-Hai. Il termine Uruk-Hai significa “razza degli orchi”, e deriva dal linguaggio nero della Terra di Mezzo creata da J. R. R. Tolkien. Nel 1989, Vikernes se ne andò dagli Uruk-Hai per entrare a far parte del gruppo Old Funeral. Secondo Vikernes infatti, il bassista ed il batterista degli Uruk-Hai non erano per niente seri e privi di qualsiasi talento musicale. Tra l’altro, alcuni elementi degli Old Funeral andranno in seguito a formare gli Immortal. Vikernes rimase con gli Old Funeral per due anni, decidendo nel 1991 di avviare un progetto solista in cui poteva creare e suonare una musica più originale e personale (alcuni considerano Burzum la continuazione degli Uruk-Hai, per via dell’utilizzo di riff molto simili nello stile).

Le prime composizioni di Burzum mostrano una moderata influenza da Tolkien; per esempio, il nome Count Grishnackh deriva da un orco creato dallo scrittore inglese. La scelta del nome Burzum riflette sia questa influenza, sia il desiderio di rimanere anonimo: “Burzum” infatti, è una parola del linguaggio nero di Mordor che significa “oscurità”. Alcune delle prime canzoni di Burzum si chiamavano, ad esempio, “En Ring Til Å Herske” (“Un Anello Per Dominarli”); comunque Vikernes dichiarò che le sue influenze provenivano più dalla mitologia nordica che dall’universo tolkeniano, che secondo lui era estremamente debitore della tradizione scandinava. Col passare del tempo, la passione di Vikernes per la mitologia nordica e per il paganesimo si fece sempre più evidente, specialmente nelle recenti composizioni ambient: Dauði Baldrs, ad esempio, è un concept sulla leggenda della morte di Baldr, mentre Hliðskjálf racconta la morte di Wotan.

Musicalmente, Burzum si è evoluto dal primitivo e violento fino ad una musica ispirata dalla classica europea, caratterizzata comunque da tendenze minimaliste ed atmosfere cupe. Una caratteristica della sua musica è l’ipnotica ripetitività di ogni composizione (spesso molto lunghe), e la struttura semplice e allo stesso tempo profonda; va anche detto però che la scelta ambient è stata forzata dal fatto che in carcere l’unico strumento musicale permessogli è stata la tastiera.

Vikernes ha descritto il suo stesso progetto come un incantesimo atto a ricreare un mondo immaginario condensato con la storia pagana. Ogni album, secondo lui, viene progettato come una vera propria magia, in cui la prima canzone rende l’ascoltatore più sensibile a quell’universo, la seconda lo fa entrare in una trance psicologica e così via. Secondo Vikernes il vero motivo di questa creazione è distrarre l’ascoltatore dallo stress del mondo reale. Infine, Varg ha dichiarato che il vero messaggio di Burzum può essere trovato nel testo della prima canzone del primo disco (Feeble Screams From Forests Unknown); tutti gli altri testi sono semplicemente delle annotazioni aggiuntive.

Varg Vikernes è stato in prigione per l’assassinio del chitarrista Øystein Aarseth (Euronymous dei Mayhem), e per aver bruciato alcune antiche chiese norvegesi (Stav Kirke); le motivazioni dell’omicidio sono tuttora sconosciute. Alcuni ipotizzarono che Vikernes lo abbia fatto per diventare il capo dell’Inner Circle, movimento satanista e anticristiano, il cui scopo era devastare tutto ciò che era cristiano all’interno della penisola scandinava; motivazione considerata ridicola da parte di Vikernes il quale, oltre ad aver negato di essere o essere stato satanista (titolo di cui si “fregiavano” gli altri appartenenti dell’Inner Circle), sostiene di aver ucciso Aarseth per autodifesa in quanto quest’ultimo aveva sparso la voce di avere intenzione di assassinarlo. Inoltre Vikernes è sospettato di aver preso parte ad altri crimini, ed è accusato di aver pianificato un altro incendio che non riuscì a compiere a causa dell’arresto (la polizia trovò circa 100 kg di esplosivo nella sua casa). Nel 2004, durante una settimana di permesso, Vikernes tentò la fuga, ma venne ritrovato alcuni giorni dopo con una macchina rubata, una pistola ed un passaporto falso. Questo tentativo fallito gli costò un’aggiunta alla sua pena.

Vikernes fu membro del gruppo politico di estrema destra “Hvit Arisk Motstand” (“Resistenza Bianca Ariana”). Egli ha più volte espresso interesse per il Neo-Nazismo ed ha scritto alcuni libri sull’argomento. Ciò nonostante, Vikernes non ha mai espresso la propria fede politica nei suoi progetti musicali.

Due album sono stati registrati mentre Vikernes era in prigione: Dauði Baldrs e Hliðskjálf. Entrambi contengono solo parti di tastiera, e, secondo la stessa opinione di Vikernes, non hanno nulla a che fare col black metal. Filosofem (1996) venne pubblicato dopo l’arresto, ma le registrazioni vennero comunque effettuate prima. Per lungo tempo, durante l’incarcerazione, Vikernes ha dichiarato di aver rinunciato a qualsiasi interesse col black metal e col metal in generale, ma in una recente intervista ha fatto intendere che la prossima uscita di Burzum potrebbe tornare allo stile dei primi dischi. Egli continua comunque a sostenere che ha poco rispetto per la cultura Heavy Metal e che detesta l’atteggiamento “sex, drugs, and rock n’ roll”.

Nonostante l’ammissione di Varg Vikernes sulle origini “non-Ariane” della musica metal, egli ha dichiarato che non è quello il motivo per cui si è avvicinato ad altri generi, tanto che ritiene Hvis Lyset Tar Oss (uno dei primi dischi) il suo lavoro preferito.

Attualmente Vikernes ha finito di scrivere nove canzoni che costituiranno il nuovo album, che spera di poter pubblicare per il 2010.
L’album si chiamerà “The White God”.

Il giorno 8 marzo del 2010 è stato pubblicato l’album annunciato in precendenza da Vikernes, con il nome di “Belus”.

Il 7 marzo 2011 viene pubblicato l’album “Fallen”.

Il 29 maggio 2012 viene pubblicato l’album “Umskiptar”, album che conferma marcatamente l’allontanamento dal suono black metal (defnizione da lui fortemente respinta) spostandosi verso sonorità riflessive, drammatiche e dallo spiccato spirito narrativo. Di fatti l’album non è che una trasposizione musicata del poema epico Völuspá, antica cosmogonia della tradizione norrena.

Discografia:

Demo I - Demo (1991)
Demo II - Demo (1991)
Burzum - Demo (1992)
Burzum - CD (1992)
Aske - EP (1993)
Det Som Engang Var - CD (1993)
Hvis Lyset Tar Oss - CD (1994)
Burzum/Aske - Compilation (1995)
Filosofem - CD (1996)
Dauði Baldrs - CD (1997)
1992-1997 - Box Set (1997)
Hliðskjálf - CD (1999)
Anthology - Compilation (2002)
Anthology (2008) - Compilation (2008)
Belus - CD (2010)
Fallen - CD (2011)
Umskiptar - CD (2012)

Autore modifica: Hiroshi_Mori (data: Giu 7 2012, 21:00)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Data di formazione
  • 1991
Luogo di origine
  • Norvegia
Componenti

Questa è la versione 12. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.