Biografia

I Blue sono una boy band inglese, composta da quattro elementi: Duncan James, Lee Ryan, Simon Webbe e Antony Costa.
La band è stata attiva tra il 2001 ed il 2005 e, dopo alcuni anni di pausa, è tornata nel 2011 con la partecipazione all’Eurovision Song Contest e due anni dopo ha rilasciato un album intitolato Roulette.

I Blue iniziano la loro carriera nel 2001, ed ottengono un notevole successo in soli tre anni e mezzo, vendendo più di 15 milioni di copie, vincendo due BRIT Awards e collocando i loro album e singoli nelle migliori posizioni delle classifiche inglesi e straniere.
Il loro primo singolo è stato All Rise, seguito da Too Close, If You Come Back e Fly By II.
Nel 2002 esce il secondo album One Love, contenente una partecipazione di Elton John, con il quale hanno inciso una seconda versione di Sorry Seems to Be the Hardest Word; l’album contiene anche i brani U Make Me Wanna e One Love.
Nel 2003 esce il terzo album, Guilty, contenente 3 singoli: Guilty, Bubblin’ e Breathe Easy. Quest’ultimo verrà successivamente adattato in italiano da Tiziano Ferro e inciso con il titolo A chi mi dice.
Nel 2004 i Blue pubblicano Best of Blue con i loro brani più famosi, dal quale viene estratto il singolo inedito Curtain Falls.
Nel 2005 i Blue tornano con una versione italiana di Only Words I Know, e pubblicano 4ever Blue, in versione standard e in edizione limitata riservata ai fans italiani.
In seguito ci sono state molte voci sul futuro della band: prima dell’uscita della raccolta si è detto che si sarebbero sciolti subito dopo, mentre dopo l’uscita di 4ever Blue si pensava che il gruppo sarebbe tornato in studio di registrazione. Ma con l’uscita dell’album da solista di Lee Ryan, Sanctuary di Simon Webbe, Future Past di Duncan James e Heart Full of Soul di Antony Costa, la possibilità di una loro riunione sembrava allontanarsi. Non è mai stato annunciato uno scioglimento definitivo: i Blue lo hanno definito una “pausa di riflessione”.
La loro reunion viene ufficializzata nel 2011: la BBC li sceglie per rappresentare il Regno Unito all’Eurovision Song Contest 2011, al quale parteciperanno con il brano I Can, che è stato presentato l’11 marzo nel programma The Graham Norton Show.[1] Il gruppo finisce undicesimo (quinto per il televoto ma solo ventiduesimo per le giurie). Nel 2011, quando si sono riuniti per rappresentare il Regno Unito all’ Eurovision Song Contest, hanno iniziato a lavorare al loro nuovo album, il quarto in studio. Durante un tour promozionale in Cina hanno presentato in anteprima l’inedito Hurt Lovers e in un’intervista Simon Webbe affermava: “C’è voluto un anno ed è stato un processo lungo ma pensiamo che sia l’album più forte di tutti. Il primo singolo sarà pubblicato in ottobre ed il disco seguirà nel 2013. Abbiamo già una collaborazione e stiamo cercando di aggiungerne una o due”. Duncan James ha aggiunto: “Gireremo il video per il singolo all’inizio del prossimo mese”. Per festeggiare il loro rientro sulla scena musicale hanno posato senza veli e ammiccanti per un servizio fotografico del tabloid gay Attitude.[2]
Ad ottobre 2012, il gruppo conferma tramite la pagine ufficiale del gruppo che il titolo del loro quarto album sarà Roulette. Il giorno 4 gennaio 2013 esce Hurt Lovers, primo singolo del nuovo album, includendo anche il singolo I Can. Non molto tempo dopo esce l’album completo, intitolato Roulette e composto da 13 tracce, precisamente il 25 gennaio in Germania e altri paesi europei[3], mentre sarà disponibile in Sud Africa e Sud America dal successivo 23 febbraio.
In Italia l’album è disponibile su Itunes dal 1º febbraio.
Ad agosto i Blue tornano in Italia e partecipano a due date della manifestazione Festival Show, rispettivamente il 16 a Jesolo Lido (Ve) e il 23 a Mestre (Ve).

Autore modifica: DBoyDesign (data: Ott 8 2013, 13:17)

Collegamento alle fonti (visualizza cronologia)

http://it.wikipedia.org/wiki/Blue_(gruppo_musicale)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 6. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti