I Belle and Sebastian sono un gruppo indie pop del circuito indipendente scozzese. La band si è formata a Glasgow nel gennaio del 1996, grazie a Stuart Murdoch, che durante l’università si iscrisse ad un corso di musica professionale, e per realizzare il suo progetto finale mise insieme una band per registrare un album. La band era composta da studenti del college, e l’idea iniziale era quella di rimanere un progetto e non una band vera e propria, che avrebbe impegnato totalmente il loro tempo. Decisero quindi di realizzare due album e dopodiché sciogliersi. Ma le cose andarono in maniera molto differente.

Il loro primo album autoprodotto, Tigermilk, costruito principalmente attorno alla mente creativa Stuart Murdoch, fu pubblicato in sole mille copie di vinile attraverso l’etichetta indipendente Electric Honey Records. Nonostante la bassa tiratura di copie, Tigermilk scatenò un passaparola generale che gli fece conquistare un piccolo seguito da cult-band. Grazie a questo iniziale successo, il gruppo divenne qualcosa più che un semplice progetto universitario, diventò una band vera e propria. Infatti, passando alla leggermente più grande Jeepster Records, pubblicarono l’album If You’re Feeling Sinister sempre nel 1996. L’album fu pubblicato successivamente in America dalla sussidiaria della EMI, la The Enclave, mentre nel frattempo la stampa specializzata inglese (ne parlarono anche giornali come The Sunday Times e The Face) iniziò ad interessarsi alla band e ad accreditarle buone recensioni, ed il loro seguito era cresciuto, tanto che pianificarono un tour negli USA, che però fu annullato perché la The Enclave fece bancarotta e chiuse i battenti.

Nel 1997 pubblicano una serie di EP, che uno dopo l’altro scalarono le classifiche indie, e si guadagnarono critiche eccellenti. Il loro terzo album, realizzato dalla americana Matador Records, The Boy with the Arab Strap, inciso nel 1998, entrò nella classifica dei 20 album più venduti nel Regno Unito. Il gruppo vinse il premio di Best Newcomer (migliore novità) nei British Awards del 1999; nello stesso anno la band curò un festival musicale chiamato The Bowlie Weekender. In seguito alla realizzazione nel 2000 dell’album Fold Your Hands Child, You Walk Like a Peasant, Stuart David lascia la band per dedicarsi al suo progetto solista, i Looper.

Nel 2001 la band realizza due singoli/EP, Jonathan David e I’m Waking Up to Us, e registra la colonna sonora per il film di Todd Solondz Storytelling. Nella primavera del 2002 iniziano una tournée negli Stati Uniti e nel Canada, prima di tornare in Europa nel periodo dei festival estivi. Nel mezzo di questi due tour, Isobel Campbell lascia la band. Nel luglio del 2002 annunciano il passaggio alla Rough Trade Records. Nell’estate del 2003 pubblicano l’album Dear Catastrophe Waitress, prodotto da Trevor Horn, il loro primo successo mainstream negli Stati Uniti, grazie anche ai singoli Step Into My Office, Baby e I’m a Cuckoo, che realizzerà il loro miglior piazzamento nelle classifiche inglesi, posizionandosi al quattordicesimo posto.

Nel gennaio del 2005 i Belle and Sebastian sono stati eletti miglior band scozzese superando Simple Minds, Idlewild, Travis, Franz Ferdinand, The Proclaimers e altri.

Nel maggio del 2005 a conclusione del periodo passato sotto contratto con la Jeepster i Belle and Sebastian pubblicano la raccolta “Push bar(man) to open (old wounds)”, un doppio cd in cui vengono inclusi i brani contenuti negli EP pubblicati in precedenza, mentre inizia le registrazioni in uno studio californiano del nuovo album in studio “The life pursuit” che vedra’ la luce nel Febbraio del 2005, raggiungeno il numero 8 nella classifica degli album piu’ venduti in Gran Bretagna ed entrando persino nella top 50 degli album in Italia.

Il nome della band è tratto da Belle & Sébastien, un libro per ragazzi della scrittice Cécile Aubry su di un ragazzo (Sébastien) e il suo cane (Belle). Dal libro fu tratta una serie di cartoni animati giapponesi nel 1981.

Membri della band sono stati coinvolti nei progetti The Gentle Waves, V-Twin, e Looper e il gruppo ha partecipato con altri gruppi alle compilations “A day in the life” (legata ad un progetto di raccolta fondi per Save The Children) e “Colours are brighter”, un album contenente canzoni per bambini realizzate tra gli altri da gruppi come Franz Ferdinand e Kooks.

Nel 2010 è uscito “Write about love”.

Autore modifica: cescorosa (data: Nov 4 2010, 18:24)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 3. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.