Biografia

Rosalba Pippa, nota come Arisa, (Genova, 20 agosto 1982) è una cantautrice italiana.

Ha raggiunto il successo partecipando al 59º Festival di Sanremo nel 2009 con la canzone «Sincerità», che ha vinto la categoria Nuove Proposte ed ha riscosso gran successo nella primavera dello stesso anno. Contemporaneamente è stato pubblicato anche il suo album d’esordio, intitolato anch’esso Sincerità, che ha riscosso un buon successo in Italia.

Nel 2010 è tornata al Festival di Sanremo nella categoria Artisti con la canzone «Malamorenò», che ha accompagnato l’uscita dell’omonimo album. Torna sul palco dell’Ariston anche nel 2012 con «La notte», classificandosi seconda dietro Emma.

È originaria di Pignola, piccolo centro a pochi chilometri da Potenza, dove è cresciuta. Il nome d’arte Arisa è l’acronimo dei nomi di tutti i componenti del suo nucleo familiare: Antonio (il padre), Rosalba (lei), Isabella e Sabrina (le sorelle) ed Assunta (la madre). Diplomata al liceo pedagogico, svolge diversi mestieri come cameriera, cantante di piano bar, baby sitter, parrucchiera, donna delle pulizie ed estetista.

I primi passi nel mondo musicale risalgono al 1998 quale vincitrice del concorso canoro “Pino d’oro” di Pignola organizzato dall’Associazione Culturale “Il Focolare”, ed al 1999, quando ha vinto a Teggiano il Premio Cantavallo, la cui giuria era presieduta dalla giornalista e scrittrice Bianca Fasano, che le ha consegnato personalmente la coppa. In séguito, nel 2007, ha vinto una borsa di studio come interprete presso il CET di Mogol.

Nel dicembre del 2008 è risultata, insieme a Simona Molinari, vincitrice del concorso canoro Sanremolab, che le ha consentito la patecipazione di diritto al 59º Festival di Sanremo nella categoria Proposte. In tale occasione ha presentato il brano «Sincerità» composto da Giuseppe Anastasi (suo fidanzato), Maurizio Filardo e Giuseppe Mangiaracina, classificandosi al 1º posto e vincendo così la categoria. Ancor prima della finale lo stesso brano era in testa alla classifica iTunes. Nella serata di giovedí 19 febbraio, il pezzo è stato eseguito con l’accompagnamento di Lelio Luttazzi. La cantante nella stessa edizione del Festival ha anche vinto il Premio Assomusica Casa Sanremo. Ha inoltre vinto il Premio della Critica intitolato a Mia Martini.

Immediatamente dopo l’esperienza sanremese, la cantante ha vissuto un momento di grande popolarità grazie alla canzone portata alla manifestazione canora, che ha riscosso un grande successo commerciale rimanendo al primo posto della classifica italiana per sei settimane consecutive. Contemporaneamente al singolo è stato pubblicato anche l’omonimo album, Sincerità, contenente dieci brani, che ha raggiunto la quinta posizione della classifica. Particolare clamore ha suscitato anche il suo look fumettistico, caratterizzato da uno stile anni venti, con grandi occhiali dalla montatura nera e forte rossetto rosso sulle labbra. Il disco ed i relativi singoli (successivamente sono stati pubblicati «Io Sono» e «Te Lo Volevo Dire», che però non hanno riscosso il successo della canzone d’esordio) sono stati pubblicati dall’etichetta discografica Warner.

Nel giugno del 2009 si è esibita ai Wind Music Awards 2009, condotti da Vanessa Incontrada, venendo premiata dall’associazione dei discografici come giovane rivelazione dell’anno. Poche settimane dopo ha eseguito al programma Una voce per Padre Pio la canzone «Piccola Rosa», annunciando l’uscita del singolo «Te Lo Volevo Dire», che insieme a Io sono hanno promosso l’album, pur non avendo trovato il successo del singolo d’esordio. Il 21 di quel mese ha partecipato al concerto Amiche per l’Abruzzo, organizzato da Laura Pausini, insieme ad altre quaranta cantanti italiane allo stadio San Siro di Milano, evento benefico in favore dei terremotati del terremoto dell’Aquila del 2009. Nel mese di settembre ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico Tutti a scuola 2009 al Palazzo del Quirinale.

Nel febbraio del 2010 è tornata sul palco del Teatro Ariston per partecipare al Festival di Sanremo nella sezione Artisti presentando il brano «Malamorenò», canzone scritta da Giuseppe Anastasi, compagno della cantante che ha già curato i testi del precedente album, e cantata con l’ausilio delle Sorelle Marinetti, trio di drag queen che hanno collaborato nei cori del brano. La canzone, giunta alla serata finale del festival senza classificarsi tra le prime tre, è contenuta nel secondo disco, anche questo intitolato Malamorenò e pubblicato dall’etichetta Warner, al quale ha collaborato anche nei testi per diversi brani. In concomitanza con la pubblicazione del nuovo disco si è presentata con un look rinnovato, sottolineato da capelli ricci e grandi occhiali tondi disegnati da lei stessa.

Il singolo ha riscosso un buon successo in classifica, raggiungendo la quarta posizione, mentre l’album ha raggiunto la posizione numero 23. La promozione è poi proseguita con la diffusione in radio, a partire dal 23 aprile, del secondo singolo «Pace». Successivamente la cantante è partita per un nuovo tour estivo. Nel 2010 all’interno della manifestazione Gran Galà Pucciniano è risultata essere la vincitrice del premio Teatro nella Musica. Sempre nel 2010, la cantante, entra a far parte del cast tutto al femminile del programma di La7 Victor Victoria insieme alla conduttrice Victoria Cabello, la scrittrice Melissa p e la comica Geppi Cucciari. È tornata sul palco del Festival di Sanremo nel 2011 in occasione della serata dedicata ai 150 anni dell’Unità d’Italia, duettando per l’occasione con Max Pezzali nel noto brano «Mamma mia dammi cento lire».

Nel 2011 è impegnata come giudice della quinta edizione di X Factor in onda su Sky Uno assieme a Morgan, Elio e Simona Ventura portando un’artista della sua categoria, quella gli Over, al debutto discografico con un inedito e al terzo posto complessivo nel Talent. Nello stesso anno debutta anche sul grande schermo interpretando il ruolo di Chiara nel film diretto da Ricky Tognazzi Tutta colpa della musica. La pellicola, che vede nel cast anche Stefania Sandrelli, Marco Messeri, Elena Sofia Ricci, Monica Scattini, Debora Villa e lo stesso Ricky Tognazzi, presentata alla 68ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia e distribuita in tutte le sale cinematografiche italiane dal 9 settembre 2011. Sempre nel 2011 incide il singolo «L’amor sei tu», scritto con Naïf Hérin, per la colonna sonora del film La peggior settimana della mia vita di Alessandro Genovesi, in cui la stessa cantante recita al fianco di Fabio De Luigi, Cristiana Capotondi ed Alessandro Siani.

Il 26 dicembre 2011 viene reso disponibile il primo extended play della cantante intitolato Arisa per Natale, da cui, il 6 gennaio 2012, viene estratto il singolo «Il tempo che verrà».

Nel 2012 partecipa alla 62ª edizione del Festival di Sanremo, piazzandosi al secondo posto alle spalle di Emma, con il brano «La notte» scritto da Giuseppe Anastasi. Il brano anticipa l’uscita del suo terzo album dal titolo Amami arrangiato e prodotto artisticamente da Mauro Pagani. Nella terza serata del festival di Sanremo, quella dedicata all’Italia nel mondo, si esibisce in duetto con José Feliciano in una versione del celebre brano «Che sarà».

Nello stesso anno debutta come scrittrice pubblicando per Mondadori il suo primo romanzo Il Paradiso non è granché (storia di un motivetto orecchiabile).

Autore modifica: stronzochilegge (data: Feb 25 2012, 14:00)

Collegamento alle fonti (visualizza cronologia)

Wikipedia: Arisa

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Data di formazione
  • 1982
Luogo di origine
  • Genova

Questa è la versione 7. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti
Etichette