Biografia

Gli Antimatter sono una band irlandese/inglese formata nel 1998 da Duncan Patterson, ex bassista degli Anathema e da Mick Moss. Il genere suonato è un Alternative Rock con suoni malinconici e profonde atmosfere sullo stile dell’album degli Anathema Alternative 4.

Un primo demo viene registrato nel ‘99, ed i primi a farsi vivi, dopo quasi due anni di silenzio totale, sono gli australiani della Icon records. Nel settembre 2000 Mick e Duncan registrano finalmente il debut album della band, ‘Saviour’, col fondamentale supporto di alcuni amici, tra cui il chitarrista degli Anathema Danny Cavanagh.
Lo stesso Danny registrerà in futuro insieme a Mick Moss un mix di sei brani acustici, raccolti nell’ep ‘”A Dream for the Blind”, disponibile in passato sul sito ufficiale della band. “Saviour” è degno erede di “Alternative 4”… ancor più minimale e semplice, ed ancor più immediato ed emozionante.

Nel frattempo, il supporto fornito dalla Icon records si rivela del tutto scadente, e l’album deve attendere la primavera del 2002 per essere finalmente pubblicato in alcuni paesi europei e nel Nord America, grazie ai nuovi deal con la Prophecy Records e la TheEnd Records. Duncan da vita alla sua etichetta personale, la Strangelight Records, che garantisce alla band completa autonomia artistica.

Gli Antimatter muovono i primi passi on-stage nell’autunno 2002, proponendo lunghi set acustici in cui, oltre alle songs di ‘Saviour’, vengono rispolverati alcuni vecchi classici degli Anathema (Lost Control, Eternity part III, Suicide Veil, Feel, Angelica…). Uno di questi concerti è stato appositamente registrato e - in parte - pubblicato tramite Strangelight nel “live @ k13”.

Le attese non sono state tradite col secondo disco, ‘Lights Out’, naturale evoluzione del debut album. Una raccolta di demo, live & unreleased versions, dal titolo “Unreleased 1998-2003” è stata di recente resa disponibile gratuitamente sulle pagine del sito ufficiale.

Nel luglio 2005 è stato finalmente pubblicato il terzo album della band, “Planetary Confinement”. Si tratta di una raccolta di nuovi brani, registrati separatamente da Duncan e da Mick nei propri studi di Dublino e Londra diversi mesi fa, e finalmente riuniti in questo terzo capitolo discografico. L’album segna una svolta nel sound della band: l’elettronica è stata praticamente abbandonata sostituita da violini, chitarre acustiche e batteria. L’attività live ha influito molto su questa decisione, poiché proprio in concerto il duo ha scoperto quanto siano efficaci i veri suoni degli strumenti, a confronto con le atmosfere fredde e sintetiche dei primi due dischi.

“Planetary Confinement” segna anche la dipartita di Duncan dagli Antimatter, intenzionato a proseguire la sua ricerca musicale coi propri progetti personali a nome “Íon” e “Deathcap”.

Mick Moss continua invece il progetto, è così che un nuovo album, “Leaving Eden”, vede la luce nel 2007.

Autore modifica: Jumbo-65 (data: Gen 19 2013, 12:22)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 6. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti