Biografia

I 4 Non Blondes sono stati un gruppo di rock alternativo statunitense attivo nei primi anni novanta. Formatisi a San Francisco nel 1989 con Christa Hillhouse al basso, Shauna Hall alla chitarra, Wanda Day alla batteria e la cantante Linda Perry. Prima della pubblicazione del disco d’esordio Roger Rocha sostituì Shauna Hall alla chitarra, e Dawn Richardson prese il posto di Wanda Day alla batteria.
Durante la loro breve carriera pubblicarono un solo disco, Bigger, Better, Faster, More! nel 1992, che contiene al suo interno il loro singolo più famoso, What’s Up, a cui devono la loro fama. Il gruppo si scioglierà nel 1995 quando Linda Perry decide di lasciarlo per dedicarsi a una sfortunata carriera solista esordendo nel 1996 sotto la produzione di Bill Botrell con un lavoro dalle tinte più cupe rispetto al passato intitolato In Flight.
Dal 1995 inizia la sua carriera di produttrice tramite la sua etichetta Rockstar Records.
Nel 1999 pubblica il suo ultimo album solista intitolato After Hours.
Dopo essersi trasferita a Los Angeles ed aver acquistato e rimesso a nuovo un vecchio studio di registrazione, inizia a farsi strada come produttrice per le più grandi star della musica. Uno dei suoi primi successi è Missundaztood, l’album che ha lanciato Pink nel 2001.
Negli ultimi anni Linda Perry è una dei maggiori produttori di Hollywood: il suo studio ospita grandi nome come Christina Aguilera, Gwen Stefany, Skin, Courntey Love e molti altri.

Autore modifica: ziNgy02 (data: Feb 15 2008, 17:43)

Tutti i contenuti forniti dagli utenti su questa pagina sono disponibili in base ai termini della licenza Creative Commons Attribution/Share-Alike.
I contenuti potrebbero essere concessi in licenza anche in base ai termini della GNU Free Documentation License.

Dati principali

Generati da informazioni formattate nella wiki.

Nessuna informazione su questo artista

Questa è la versione 3. Visualizza quelle precedenti, oppure commenta questa wiki.

Puoi anche visualizzare un elenco di tutte le modifiche recenti alle wiki.

Ulteriori informazioni

Da altre fonti.

Collegamenti
Componenti
Etichette